UE propone seimila euro a migrante. Salvini: “L’Italia non vuole elemosina”

È stata bocciata con parole durissime la proposta dell’Unione Europea sugli aiuti ai Paesi europei che si dimostreranno disponibili ad accogliere i migranti. La UE propone seimila euro a migrante; oltre ai finanziamenti, la creazione di centri controllati e piattaforme di sbarco sotto il coordinamento di Bruxelles sono i punti salienti su cui è fondato il progetto.

Sarebbero queste le proposte messe a punto dalla Commissione Europea per affrontare l’emergenza migranti; anche dopo le sollecitazioni dell’Italia di rimodulare le regole della missione Sophia.

UE propone seimila euro a migrante. Ma Salvini: “L’Italia non vuole elemosina”

Le misure però non trovano d’accordo Salvini. Il ministro dell’Interno ha subito commentato dicendo “Se vogliono dare soldi a qualcun altro lo facciano, l’Italia non ha bisogno di elemosina“. Peraltro ogni extracomunitario che richiede asolo ha un costo ben più alto: dai 40 ai 50 mila euro. “Non chiediamo soldi ma dignità e ce la stiamo riprendendo con le nostre mani”.

Anche il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha evidenziato la mancanza di adesione per la proposta europea. La posizione di Salvini, infatti, rientra esattamente nella posizione italiana che non he mai fatto una questione di soldi.

Il premier ha comunque giudicato interessanti alcuni aspetti del piano di Bruxelles, che andrebbero incontro a quello che l’Italia ha richiesto. In ogni caso ha ribadito che la solidarietà europea non ha un prezzo e non può essere ridotta ad una questione di “chi si prende i soldi”, lasciando gli altri Paesi completamente indifferenti alla situazione.

Per quello che riguarda gli altri punti della proposta, i centri controllati avrebbero la copertura del bilancio UE e dovranno essere gestiti dallo Stato ospitante. Le piattaforme di sbarco, ancora sul tappeto, non hanno trovato adesione proprio dai paesi individuati dalla Commissione europea. Marocco, Tunisia e Libia, infatti, hanno già bocciato la proposta.

Leggi anche:

Un articolo di Nicola Varriale pubblicato il 25/07/2018 e modificato l'ultima volta il 25/07/2018

Nicola Varriale

Grande appassionato di calcio e sport in generale, Nicola è sempre alla ricerca di notizie coinvolgenti e riesce a creare i contenuti più popolari con uno stile inconfondibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *