Categorie: News Italia

Ritiro della patente per chi usa lo smartphone alla guida: le parole di Toninelli

L’uso dello smartphone alla guida è aspramente contestato da una moltitudine di persone; è diventato infatti la principale causa dei sinistri che quotidianamente avvengono sulle strade italiane. Sembra che finalmente le cose cambieranno, dopo le dichiarazioni di Danilo Toninelli che minaccia il ritiro della patente per coloro che usano lo smartphone alla guida.

Per comprendere l’importanza di una sanzione così dura come il ritiro della patente dobbiamo dire che l’uso del cellulare alla guida è diventato una vera piaga. Una statistica dell’Istat ha dimostrato come la distrazione, in crescita esponenziale, sia una delle prime cause dei problemi sulla strada. E per distrazione si intende quando tiriamo fuori lo smartphone per rispondere ad un messaggio o ad una telefonata o per leggere una notifica o una notizia; insomma, per compiere qualsiasi altro gesto che presuppone un’attenzione elevata verso qualcosa di diverso dalla strada.

Secondo l’Istituto nazionale di statistica, inoltre, sono state 150mila le contravvenzioni irrogate contro questo tipo di infrazione; e la loro frequenza è destinata senza dubbio ad aumentare.

Ritiro della patente per chi usa lo smartphone alla guida

“Penso sia giunto il momento di inasprire le sanzioni“, ha constatato Toninelli; “si può arrivare a pensare anche al ritiro immediato della patente“.

Tuttavia il ministro stesso ha sottolineato come non sia questo il modo per risolvere la situazione. “Servono più controlli ed è utile una sensibilizzazione culturale soprattutto tra i giovani, per mettere in pratica finalmente un cambio di mentalità”.

Danilo Toninelli ha specificato di essersi riferito ad una mentalità ben radicata; quella, per intenderci, che permette a chi usa il cellulare alla guida di pensare che certe cose possano accadere soltanto agli altri. La mentalità secondo cui quelli sugli smartphone siano soltanto allarmismi; quella secondo cui è possibile prestare attenzione a due cose contemporaneamente. Assolutamente sbagliato, quindi, credere che si possa guidare e scrivere al telefono nello stesso tempo.

Insomma, il ritiro della patente per potrà cambiare lo stato delle cose; e l’uso dello smartphone sarà finalmente sanzionato al pari delle altre gravi violazioni. Esattamente come l’eccesso di velocità, la guida in stato di ebbrezza e l’assenza di dispositivi di sicurezza.

Leggi anche:

Un articolo di Flora Pierattini pubblicato il 14/08/2018 e modificato l'ultima volta il 14/08/2018
Condividi
Flora Pierattini

È l’anima social della redazione. Appassionata di salute e benessere, gestisce un blog che esplora mode e tendenze del mondo femminile. Ha spiccate competenze nel campo del social marketing.

Articoli recenti

Dario Musso torna a casa, ma l’Italia resta imbavagliata

Avete sentito parlare di Dario Musso? No, con tutta probabilità. Tranne poche, pochissime eccezioni la…

2 mesi fa

Coronavirus: scoperto il farmaco che blocca l’infezione SARS-CoV-2

Scoperto il primo farmaco per bloccare il Coronavirus. La notizia è di poche ore fa…

4 mesi fa

L’Italia chiude tutto: Conte dispone il lockdown totale delle attività

In piena emergenza Coronavirus, con l'intera Italia fortemente preoccupata per il rapidissimo propagarsi dei contagi,…

4 mesi fa

Coronavirus, ceppo italiano diverso da Cina. D’Anna: “virus domestico, poco più che un’influenza”

Dopo l'incalzante susseguirsi di notizie sul Coronavirus arriva forse un po' di chiarezza. Chi parla…

4 mesi fa

Coronavirus, è psicosi: assalto ai supermercati, ressa per le scorte e disinfettanti alle stelle

Era solo questione di tempo: la psicosi da Coronavirus si estende a macchia d'olio e…

5 mesi fa

Allarme Coronavirus: arrivano le norme per evitare il contagio dopo i decessi in Italia

Le nostre bacheche social sono ormai invase di argomenti che parlano di “allarme coronavirus”, nome…

5 mesi fa