Prime Day Amazon 2018, un milione di prodotti in offerta

Il Prime Day Amazon 2018 è pronto a partire. Mancano poco più di 12 ore all’evento tanto atteso da moltissimi clienti, che nel 2017 ha fatto numeri incredibili con tanto di record di prodotti venduti da un portale in un solo giorno.

La maratona del business quest’anno durerà 36 ore; lo start sarà alle ore 12 di lunedì 16 luglio, e terminerà il alla mezzanotte del giorno 17. Anche quest’anno troveremo moltissime offerte (si parla di quasi 1 milione di prodotti), con circa il 50% di articoli in più rispetto alla passata edizione.

Si tratta della terza edizione effettuata dal portale di vendite più famoso al mondo; può essere paragonata al Black Friday che ricorre ogni anno il primo venerdì dopo il giorno del Ringraziamento, festività tipica statunitense. Quest’anno sarà il giorno 23 novembre 2018.

Prime Day Amazon 2018: i dettagli 

La particolarità? Le offerte saranno valide solo per i clienti possessori del servizio Prime: visto il nome della promozione, sembra ovvio che parteciperanno alla grande gara per gli acquisti scontati solo i clienti che hanno sottoscritto il profio corrispondente. Il servizio Amazon Prime è un’offerta in abbonamento e ultimamente è anche raddoppiata negli importi mensili da corrispondere; ma esiste anche la possibilità di effettuare un abbonamento prova mensile, che può essere disdetto entro il periodo di test.

Tipologia di offerte del Prime Day Amazon 2018

Le offerte interessano tutte le tipologie merceologiche e si dividono in 3 tipi:

Offerte del Giorno: sono quelle offerte che valgono per 24 ore o fino all’esaurimento del prodotto;

Best Deals: sono quelle offerte che hanno sconti maggiori rispetto agli altri e che valgono anche per più giorni;

Offerte Lampo: sono quelle offerte che hanno un tempo limitato o che sono di numero molto limitato, ma sono generalmente anche le migliori in assoluto.

Per ricevere notizie in tempo reale, Amazon consiglia di scaricare la sua App sul proprio smartphone o tablet.

Leggi anche: 

Un articolo di Umberto Saffioti pubblicato il 15/07/2018 e modificato l'ultima volta il 16/07/2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *