Categorie: Tecnologia

Nuovo digitale terrestre: 10 milioni di televisori non funzioneranno dal 2020

Nuovo digitale terrestre: saranno 10 milioni i televisori che nel 2020 non funzioneranno più. È una notizia che sconcerterà sicuramente molte persone, ma ormai è chiaro che sarà questo l’evolversi del futuro della televisione italiana; infatti il primo gennaio 2020 dovrebbe avvenire lo switch off dell’MPEG2 in favore del codec MPEG4. Questo preoccupa molte persone che non sanno se il proprio televisore è idoneo al passaggio.

È doveroso sottolineare che la situazione per il nuovo digitale terrestre è migliorata nel momento in cui si è deciso di non migrare verso il DVB-T2 HEVC; in questo caso lo switch off sarebbe stato indubbiamente più drastico. Dunque, nel valutare il progetto e le possibilità, c’è stata sicuramente un’agevolazione per alcuni di coloro che temevano di dover eliminare i propri televisori.

Nuovo digitale terrestre: il tuo televisore sopravvivrà?

Per chi avesse ancora dubbi sulla compatibilità del proprio televisore, diciamo subito che solitamente le TV HD sono compatibili con i nuovi standard. Se non ne abbiamo la certezza e vogliamo verificarlo, non c’è bisogno di chiamare un tecnico ma basta fare una semplice prova.

In modalità digitale terrestre proviamo a sintonizzarci sui canali in alta definizione, come Rai 1 HD (canale 501) o su La 7 HD (canale 507); se la sintonizzazione avviene correttamente, allora significa che il nostro televisore è pronto per lo switch off. Dunque, non ci sarà bisogno di sostituirlo con un altro più all’avanguardia.

Non potremo contare sul nostro televisore se non vediamo uno di questi canali e di conseguenza riusciamo a supportarli soltanto in bassa definizione. In questo caso, sarà indispensabile acquistare per tempo un nuovo televisore più moderno che supporti l’HD; in alternativa, si potrà associare al televisore già in nostro possesso un decoder compatibile, in modo da affrontare il cambiamento ad un costo più basso.

Leggi anche:

Un articolo di Umberto Saffioti pubblicato il 14/08/2018 e modificato l'ultima volta il 14/08/2018
Condividi
Umberto Saffioti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked*

Articoli recenti

Dario Musso torna a casa, ma l’Italia resta imbavagliata

Avete sentito parlare di Dario Musso? No, con tutta probabilità. Tranne poche, pochissime eccezioni la…

8 mesi fa

Coronavirus: scoperto il farmaco che blocca l’infezione SARS-CoV-2

Scoperto il primo farmaco per bloccare il Coronavirus. La notizia è di poche ore fa…

10 mesi fa

L’Italia chiude tutto: Conte dispone il lockdown totale delle attività

In piena emergenza Coronavirus, con l'intera Italia fortemente preoccupata per il rapidissimo propagarsi dei contagi,…

10 mesi fa

Coronavirus, ceppo italiano diverso da Cina. D’Anna: “virus domestico, poco più che un’influenza”

Dopo l'incalzante susseguirsi di notizie sul Coronavirus arriva forse un po' di chiarezza. Chi parla…

11 mesi fa

Coronavirus, è psicosi: assalto ai supermercati, ressa per le scorte e disinfettanti alle stelle

Era solo questione di tempo: la psicosi da Coronavirus si estende a macchia d'olio e…

11 mesi fa

Allarme Coronavirus: arrivano le norme per evitare il contagio dopo i decessi in Italia

Le nostre bacheche social sono ormai invase di argomenti che parlano di “allarme coronavirus”, nome…

11 mesi fa