Dybala alla Roma: il retroscena sulle trattative

Dopo giorni di attese, ipotesi e voci contrastanti è ormai ufficiale la notizia di Dybala alla Roma. In particolare, le richieste del calciatore sarebbero state soddisfatte: contratto della durata di 3 anni che prevede una quota fissa, oltre a dei bonus che lo porterebbero a 6 milioni di euro annui.

Lo svincolato argentino, come rivelato da Sky Sport, ha accettato l’offerta del club giallorosso ed è pronto a mettersi a disposizione delle direttive di José Mourinho per la stagione calcistica che sta per iniziare.

Dal suo canto, Mourinho ha fretta di vedersi consegnare Dybala: il prossimo sabato infatti terminerà il ritiro di Albufeira e il calciatore dovrà restarci almeno qualche giorno, visto che si prepara ad inserirsi in meccanismi di gioco che lo vedranno protagonista.

Dybala alla Roma: le trattative

Nelle scorse settimane sembrava quasi certo che il calciatore argentino sarebbe sbarcato a Milano, sponda Inter. Anche il Napoli, però, aveva preso informazioni su Dybala e negli ultimi giorni aveva avviato i contatti con l’entourage di Dybala per tentare di portarlo da Luciano Spalletti.

Ricordiamo che l’attaccante si era svincolato dalla Juventus lo scorso giugno, dopo il mancato accordo con la squadra torinese.

“Sono molto felice”. Sono state queste le prime parole che Paulo Dybala ha detto a Sky da giocatore della Roma. Il giocatore è da poco atterrato all’aeroporto di Faro, in Portogallo, ed è pronto a raggiungere il ritiro della squadra di Mourinho.

La firma dovrebbe arrivare tra stasera e domani. Ieri sera si è tenuta una call a 3 tra Dybala, Dan che Ryan Friedkin. La conversazione è stata cruciale per convincere il giocatore ad entrare nel mondo giallorosso.

Siamo certi che Dybala alla Roma regalerà grandi emozioni. Del resto, Francesco Totti gli ha promesso la maglia numero 10. Alla domanda se è pronto a indossarla, la Joya ha risposto sorridendo con un solo: “Sorpresa…”.

Un articolo di Adriano Riccardi pubblicato il 18/07/2022 e modificato l'ultima volta il 18/07/2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.