Coppia napoletana in ospedale, larve e parassiti nell’acqua minerale

È accaduto a Napoli. Una coppia di coniugi ha bevuto della normalissima – almeno apparentemente – acqua minerale in bottiglia. Poche ore dopo, tutti e due si sono ritrovati in ospedale in preda a diarrea, crampi addominali e nausea. La coppia napoletana finisce in ospedale proprio per un’intossicazione intestinale provocata dall’acqua bevuta poco prima.

La spiacevole vicenda che vi raccontiamo è stata descritta proprio da uno dei due malcapitati, il sig. Pasquale Esposito, che con un post su Facebook ha dato i dettagli dell’accaduto con tanto di foto a dir poco eloquenti.

La bottiglia di acqua minerale incriminata è stata prodotta dalla Lete, l’acqua si chiama Sorgesana e dentro vi si trovava una strana poltiglia non meglio identificata. Si, perché i coniugi non si sono accorti che all’altezza dell’etichetta era sospesa nell’acqua una sostanza non meglio definita.  Insomma, proprio per la presenza dell’etichetta la poltiglia non era visibile dall’esterno.

Coppia napoletana finisce in ospedale, ecco cosa c’era nell’acqua

Da lì è stato un continuo di sintomi anche molto gravi che in pochissimo tempo hanno costretto la coppia di coniugi a recarsi al pronto soccorso dell’Ospedale Cardarelli. Qui si trovano entrambi tutt’ora, in attesa che siano completi il protocollo e le analisi sulla poltiglia rinvenuta nell’acqua minerale.

“Ci tengono ancora sotto osservazione per ingestione di acqua verosimilmente contaminata da uova di larve e parassiti”. Così afferma Pasquale Esposito. “Non appena staremo meglio denunceremo alle autorità competenti per noi e per tutti”.

Fortunatamente l’episodio non avrà un epilogo tragico. Ma il fatto rimane gravissimo e impone una gran cautela nell’acquisto dell’acqua minerale. Soprattutto in un periodo come questo, in cui il consumo di acqua aumenta per il caldo, è bene fare attenzione alle confezioni di acqua che restano giorni e giorni sotto alte temperature in attesa di essere vendute.

L’invito alle precauzioni proviene dal consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli; questi, componente della Commissione Sanità, ha inoltre ricordato che la qualità dell’acqua del rubinetto a Napoli è tra le migliori e tra le più controllate in Italia. “Bevete acqua del rubinetto con la massima tranquillità”.

Leggi anche:

Un articolo di Umberto Saffioti pubblicato il 21/07/2018 e modificato l'ultima volta il 19/09/2019

Umberto Saffioti

È il fondatore di Mondomediamagazine.com. Laureato in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni, ha una grande passione per la tecnologia e ama rimanere sempre aggiornato sulle nuove frontiere dell’informatica. Oltre alle competenze acquisite nel suo campo, ha maturato una lunga esperienza nel mondo della grafica pubblicitaria e del digital marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *