Carla Fracci: l’étoile della Scala si è spenta nella sua Milano

Si è spenta all’età di 84 anni Carla Fracci, simbolo storico della danza italiana. Lei, soprannominata “l’étoile della Scala”, in quanto legata indissolubilmente al famoso teatro meneghino.

Carla Fracci: le sue origini

E’ andata via in punta di piedi, con il solito passo di danza elegante, leggiadro e aggraziato con il quale aveva portato tutto il suo talento su i più prestigiosi palchi del mondo.

Una donna di umili origini nata nel 1936 a Milano, figlia di un alpino e di una operaia. Nel capoluogo lombardo aveva costruito la sua eccellente carriera che l’aveva portata ad essere eletta nel 1981 dal New York Times come “prima ballerina assoluta”. Era rimasta legatissima al teatro. Infatti fino allo scorso 29 gennaio aveva tenuto una masterclass con i protagonisti del balletto Giselle, andata in streaming sui profili della Scala e disponibile anche su Raiplay.

Negli ultimi giorni si era aggravata. E nelle ultime ore la sua salute aveva destato molte preoccupazioni, causa un male incurabile che la tormentava da tempo. Ora, a pochi giorni dalla scomparsa di Franco Battiato, il mondo dello spettacolo vive questo nuovo, incolmabile vuoto.

Carla Fracci si è spenta nella sua casa milanese, in silenzio, quasi in punta di piedi. Ma lascia un’impronta indelebile nella storia della danza, nella sua Milano, nel mondo del teatro. Come ha voluto ricordarla il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, “Carla Fracci ha onorato, con la sua eleganza e il suo impegno artistico, frutto di intenso lavoro, il nostro Paese”.

Da pochi mesi aveva ricevuto il premio alla carriera dal Senato della Repubblica, ma sono innumerevoli i premi, gli elogi, le grandi conquiste che Carla Fracci ha riportato nella sua vita, catturando milioni di persone.

Nel mondo politico e sui social si moltiplicano, ora dopo ora, minuto dopo minuto, le manifestazioni di addio per la regina della danza italiana. Ci uniamo ai sentimenti di commozione e di ammirazione che il mondo esprime nei confronti di questa grande artista e al dolore delle persone che l’hanno amata. Addio Carla.

Un articolo della Redazione pubblicato il 27/05/2021 e modificato l'ultima volta il 27/05/2021

Redazione

La Redazione di Mondo Media Magazine è formata da giovani accomunati da una grande passione per la scrittura e il mondo del web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.