Getta cane in mare con una pietra al collo, ma l’animale si libera e si salva

Oggi parliamo di un episodio di crudeltà inaudita conclusosi però con un bellissimo lieto fine: è stato gettato un cane in mare con una pietra al collo in un lido di Trapani. Il fatto è espressione di un rituale ormai notorio in estate per tutti coloro che prendono animali domestici non per amore ma solo per far giocare i bambini; in prossimità delle vacanze nasce il problema e la soluzione più facile è abbandonarli.

Il caso in questione è ancora più grave cari lettori, perché il proprietario del cane non si è limitato (per modo di dire) ad abbandonarlo; gli ha messo invece una grande pietra al collo e lo ha gettato in mare, a suo dire solo per costringerlo a fare il bagno.

Fortunatamente il malcapitato è riuscito a liberarsi ed ha nuotato fino a riva; qui è stato soccorso dai bagnanti che avendo assistito a tutta la brutta scena avevano già allertato le forze dell’ordine.

Getta cane in mare con una pietra al collo: denunciato

Questa storia fortunatamente a lieto fine si è svolta a Trapani, precisamente a Lido Valderice. Grazie al microchip si è scoperto che si tratta di una femmina dal nome Mia. Si è potuto così risalire al proprietario; quest’ultimo è stato chiaramente denunciato per maltrattamento di animali.

Mia, la dolce e fortunata cagnolina è stata subito sottoposta ad una visita veterinaria. Le sono state riscontrate numerose ferite alle zampe e al collo, ma non è in pericolo di vita.

Il Nucleo Operativo Tutela Animali vuole la confisca del cane: ha deciso di portare il caso in tribunale. Lo stesso sindaco di Valderice in settimana incontrerà il presidente di NOITA, Enrico Rizzi; così si concorderanno le azioni da intraprendere.

L’associazione ha fatto sapere che per ottenere la confisca di Mia si costituirà parte civile e seguirà l’intero processo.

Solo una bravata o pura cattiveria? Una cosa è certa, gli animali sono esseri viventi e come tali vanno rispettati. Se non si è pronti a considerarli parte integrante di una famiglia non bisogna prenderli; possiamo non volergli bene (io li amo) ma abbiamo l’obbligo di rispettarli. Certamente non si getta un cane in mare con una pietra al collo.

Leggi anche: 

Un articolo di Flora Pierattini pubblicato il 15/07/2018 e modificato l'ultima volta il 16/07/2018

Flora Pierattini

È l’anima social della redazione. Appassionata di salute e benessere, gestisce un blog che esplora mode e tendenze del mondo femminile. Ha spiccate competenze nel campo del social marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.