Ecco quali saranno i cambiamenti nel Material Design di Google

Google è abituato a rinnovarsi con una certa frequenza per stupire i suoi utenti. Sta per arrivare a breve, sicuramente, la riverniciatura del material design di Google che interesserà i prodotti software del colosso americano. Ricordiamo inoltre che il team di Google ha già cambiato volto a Gmail; e i cambiamenti, piuttosto significativi, hanno reso l’aspetto della casella di posta elettronica più simile al design tipico dei dispostivi mobili.

La curiosità per quanto riguarda tutti gli altri prodotti software Google è un crescendo, dato che non ci sono ancora notizie ufficiali. Un aspetto, in realtà, è trapelato, e si tratta di un video che è circolato in rete. Questo filmato mostra la possibile evoluzione dei prodotti Google più importanti: a cambiare saranno ancora Gmail (di cui abbiamo già avuto un assaggio), Google Photo, Google Trips e Google Drive.

Ecco quali saranno i cambiamenti nel Material Design di Google

I cambiamenti saranno all’insegna di ciò che viene definito un Material Design 2; sembrerebbe proprio che Google abbia optato per una parvenza piuttosto insistente di bianco. Dal video che è trapelato sembrerebbe proprio, infatti, che l’aspetto dei prodotti software di Google sia diventato bianco candido.

La clip che ha svelato alcuni dettagli importanti sui cambiamenti che presto avremo modo di vedere è opera di Adam Grabowski e Nicolo Bianchino, due collaboratori di Google. Non si tratta quindi di un video ufficiale; ma data l’affidabilità di coloro che lo hanno diffuso, appunto principali artefici di questa evoluzione, è doveroso credere che il cambiamento sarà simile a quanto abbiamo già sentito dire.

Il filmato in questione ha suscitato grande curiosità; prima rimosso da Vimeo e poi rimesso in circolazione, si era diffuso a macchia d’olio dopo la prima pubblicazione. Chi preferiva il design vecchio stampo dovrà ricredersi; tutti gli appassionati o coloro che semplicemente utilizzano Google e vogliono abituarsi il prima possibile ai cambiamenti, potranno andare a guardare il video e farsi un’idea di ciò che succederà a breve al nuovo material design di Google.

Leggi anche: 

Un articolo di Adriano Riccardi pubblicato il 26/07/2018 e modificato l'ultima volta il 20/10/2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.