Il segreto per ottenere un bucato soffice e pulitissimo

Desiderate avere un bucato soffice e pulitissimo? Provate a seguire questi semplici passaggi durante il lavaggio e scoprirete che basta davvero poco!

Non siete soddisfatti del vostro bucato? Non lo trovate più profumato e morbido come vi aspettate? Forse state sbagliando qualcosa. Lavare la biancheria sembra un compito facile. Si mette il bucato in lavatrice, si aggiunge il detersivo nell’apposita vaschetta e si aziona il lavaggio. Eppure, accade che gli indumenti non risultino profumati. Le macchie restano. Se ci sono anche degli aloni di sudore, pare che la biancheria non sia stata nemmeno lavata.

Quante volte dopo il lavaggio, non restate soddisfatti e rimettere la biancheria nuovamente in lavatrice?

Ecco che vi suggeriamo alcuni consigli utili:

– Se avete diversi capi da lavare, ricordate di non caricare eccessivamente la lavatrice. Non risulterebbe sufficientemente pulita. Viceversa, non caricarla di soli pochi capi. Si rovinerebbe, oltre a considerare il dispendio energetico.

– Se tra la biancheria da lavare ci sono magliette con aloni di sudore, dovete prima pretrattare. Fate così. Prendete il capo e bagnatelo. Passateci il sapone nei punti ingialliti e lasciate riposare per qualche ora. Se occorre, dovete ricorrere anche ad un candeggiante. Trascorso il tempo utile, risciacquate il capo e infilatelo in lavatrice assieme alla biancheria da lavare.

– Per le tovaglie macchiate di vino, olio o pomodoro, dovete trattare le macchie con del sapone e strofinare. Esistono in commercio anche degli sgrassatori efficaci.

– Fate lo stesso trattamento per le tute sporche di grasso. Lo stesso vale per  gli strofinacci da cucina e la biancheria particolarmente sporca e macchiata.

– Una volta pretrattata, la biancheria può essere lavata in lavatrice tutta assieme.

– Per i capi bianchi o che non stingono, aggiungete al detersivo anche un cucchiaio di aceto bianco o di bicarbonato. Questo vi assicurerà la massima igiene.

– Per questi capi, è meglio usare delle temperature che vanno dai 40 ai 60 gradi.

– Dopo il lavaggio, se preferite avere capi profumati e sofficissimi, fate il trattamento risciacquo con l’ammorbidente.

– Finito il lavaggio, togliete immediatamente il bucato dalla lavatrice e stendetelo.

– Per stendere la biancheria, preferite delle ore serali o della prima mattina. Si eviterà che il sole possa sbiadirli e infeltrirli.

– Appena asciutta, prenderla immediatamente dai fili e tenetela in casa. Evitate di riporla immediatamente nei cassetti.

– Nelle giornate fredde, potete esporla al sole, dopo averla piegata.

– Dopo ogni lavaggio è bene risciacquare la vaschetta del detersivo e passare un panno nel cestello e nella guarnizione. Rimuovendo ogni traccia di sporco, la vostra lavatrice durerà più a lungo e i vostri capi saranno sempre puliti.

Un articolo di Flora Pierattini pubblicato il 05/09/2017 e modificato l'ultima volta il 28/06/2018

Flora Pierattini

È l’anima social della redazione. Appassionata di salute e benessere, gestisce un blog che esplora mode e tendenze del mondo femminile. Ha spiccate competenze nel campo del social marketing.