Alluvione Giappone: oltre 120 morti. Il premier Conte offre aiuti

Le piogge torrenziali che sono cadute in Giappone in questi giorni hanno provocato morte e distruzione. I soccorritori stanno ancora tentando di recuperare le persone rimaste vittime della calamità che si è abbattuta in una delle nazioni più avanzate e progredite al mondo. Non è ancora tempo di bilanci; ma ecco le ultime notizie che arrivano dalla catastrofica alluvione Giappone.

Non si ricordava da decenni un disastro naturale simile a quello che ha colpito il Giappone. Le vittime stanno aumentando di ora in ora, e ci sono milioni di persone evacuate dalle zone colpite da questa anomala inondazione.

Alluvione Giappone: sarebbero almeno 120 i morti 

Si calcola che ci saranno centinaia di vittime – almeno 120 morti – e migliaia di persone che rimarranno senza casa; sono ancora numerosissime le persone sui tetti delle case in attesa dei soccorsi. Gli sfollati sono quasi 6 milioni. Cifre drammatiche che mostrano il volto di un Giappone in ginocchio, piegato da una calamità troppo cruenta.

Ci vorranno mesi prima che il Paese possa ritornare alla normalità. I soccorritori stanno facendo una corsa contro il tempo per portare aiuto ai superstiti; e anche se ci sono migliaia di volontari a prestare soccorso, la zona colpita è molto vasta e occorrono diversi giorni per raggiungere tutte le persone ancora da portare in salvo.

Anche le arterie stradali e ferroviarie hanno avuto seri danni dall’ alluvione Giappone e questo ha fatto si che la circolazione ferroviaria abbia interrotto i collegamenti; per ripristinarli si calcola che ci vorranno mesi. Molti lavoratori che raggiungevano i posti di lavoro tramite ferrovia avranno dei forti disagi; e sono molte le aziende del settore automobilistico costrette ad interrompere il loro lavoro perché impossibilitate, a causa delle strade inagibili, a rifornirsi dei pezzi di ricambio. Senza contare le difficoltà per gli operai a raggiungere i posti di lavoro proprio per l’inagibilità delle strade.

Giuseppe Conte su alluvione Giappone: Italia pronta a prestare aiuto

La calamità porterà gravissime ripercussioni anche sull’economia del Paese; sono migliaia gli ettari di terreno rimasti totalmente sott’acqua e con molta probabilità i raccolti andranno persi. I Paesi europei hanno offerto il loro aiuto al Giappone che sta vivendo una delle catastrofi più dure della sua storia. Anche il premier italiano Giuseppe Conte ha espresso profonda solidarietà al primo ministro Shinzo Abe e al popolo giapponese. In un tweet il Presidente del Consiglio italiano ha manifestato cordoglio per le vittime e i dispersi, precisando che l’Italia è al fianco del Giappone ed è “pronta a prestare tutto l’aiuto necessario”.

Auguriamo a questo Popolo che tutto si possa risolvere al più presto e nel migliore dei modi; non dimentichiamoci che questa antica civiltà ha una grande storia di tradizioni e cultura che può essere di insegnamento al mondo intero.

Leggi anche: 

Un articolo di Patrizia Vardaro pubblicato il 10/07/2018 e modificato l'ultima volta il 10/07/2018

Patrizia Vardaro

Cultrice di salute e benessere, è particolarmente attenta al mondo delle mamme e dell’infanzia. Cura anche una rubrica dedicata alle neo-mamme e alle donne in dolce attesa. Ha una grande passione per l’oroscopo e il mondo dell’astrologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.